News Alimentazione



Cibo e proteine

Nel tentativo di tornare a vivere, riprendiamo il nostro percorso di sana alimentazione.
Questo mese parliamo di proteine.


Le proteine sono la componente più importante del nostro organismo dopo l’acqua e il loro nome lo sottolinea: deriva dall’antica parola greca "
pròteios" che significa "di primaria importanza". 

Sono fatti di proteine anche gli enzimi, gli ormoni, gli anticorpi, i muscoli, le ossa, i capelli, la pelle, tutti gli organi interni.
Le proteine sono essenziali, oltre che per la struttura del nostro corpo, anche per la “manutenzione”: per esempio nella cicatrizzazione delle ferite, riparazione dei tessuti, oltre che per la crescita.

Le proteine corporee nascono dalla combinazione di poco più di 20 sostanze, piccolissimi amminoacidi che l’organismo ricava dalle proteine ingerite.
Di questi amminoacidi che compongono le proteine, il nostro organismo è capace di sintetizzarne alcuni, che sono detti "non essenziali". Gli altri, "essenziali", devono invece essere assunti necessariamente con gli alimenti.

Proteine nell'alimentazione

Nella dieta occidentale tradizionale si consumano circa il doppio delle proteine richieste dal proprio organismo. Inoltre, le principali fonti alimentari di proteine tendono a essere di origine animale, ricche anche in grassi, soprattutto acidi grassi saturi.

Molti individui sono sorpresi nell'apprendere che il fabbisogno di proteine è decisamente inferiore a quello che abitualmente essi consumano.
La dose giornaliera di proteine per un adulto medio raccomandata nei nuovi LARN (Livelli di Assunzione di Riferimento di Nutrienti ed energia per la popolazione Italiana) è solamente di 0.9 grammi per Kg di peso corporeo.

Da un punto di vista nutrizionale è più dannoso un eccesso proteico che un deficit (molto improbabile nella nostra società). In particolar modo, un eccesso di proteine animali è associato a danni renali, osteoarticolari e cardiovascolari, anche perché nei cibi animali sono presenti anche i grassi saturi e il colesterolo.

Risulta importante assumere alimenti di buona qualità nella giusta quantità.


PROTEINE ANIMALI

Tutti gli alimenti di origine animale come carne, pesce, latte e uova, sono ad alto valore biologico poiché contengono tutti gli amminoacidi essenziali.

ATTENZIONE
Mangiando un alimento non ingeriamo un singolo nutriente ma un insieme di sostanze nutrizionali. Tutti gli alimenti animali contengono grassi saturi e colesterolo in quantità variabile in funzione di specie animale, alimentazione dello stesso, tipo di allevamento e parte consumata.

PROTEINE VEGETALI

Sono fonti di proteine vegetali i legumi, la frutta secca, i semi oleosi e anche i cereali. A differenza delle proteine animali, non contengono colesterolo e hanno una prevalenza di grassi insaturi. Si tratta di cibi naturalmente ricchi di fibre, minerali, vitamine e antiossidanti.

ATTENZIONE
Ad eccezione di soia e pseudocereali, i cibi vegetali hanno uno scarso valore biologico. Questo viene compensato con un’alimentazione varia ed equilibrata, come indicato dall’America Dietetic Association: il consumo di diverse fonti di amminoacidi nel corso della giornata è in grado di assicurare l’assunzione e l’utilizzo di azoto in misura adeguata per le persone sane.

La piramide della dieta mediterranea moderna

blog piramide

E voi riuscite a rispettare le frequenze settimanali come indicato dalla piramide della Dieta Mediterranea? Provate a compilare il nostro solito QUESTIONARIO e se vi accorgete di essere fuori strada riorganizzate la vostra lista della spesa!


cta mela

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo sia cookies tecnici sia cookies di parti terze. Può conoscere i dettagli consultando la nostra informativa della privacy policy. Premendo OK prosegui nella navigazione accettando l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.